giovedì 28 ottobre 2010

Ideogrammi cinesi (II° parte)

Questa è la seconda parte dell'articolo, se non hai ancora letto la prima parte vai a "Imparare gli ideogrammi cinesi"


Partiamo da un grande presupposto:
per la nostra mente è più facile ricordare le immagini. La possibilità di “visualizzare” nella nostra mente una qualsiasi informazione facilita notevolmente il ricordo.

Normalmente per memorizzare un vocabolo straniero utilizzando le memotecniche si parte dal significato del vocabolo in italiano, si trova un’immagine concreta per esso e poi si passa alla parola straniera e una volta trovata un’immagine anche per quella il gioco è fatto. Basta “legare”, far interagire le due immagini concrete l’una con l’altra. Per essere più precisi: cavallo – horse

Immagine per cavallo: (difficile eh?!) prendiamo Furia (cavallo del west) – immagine per horse (usiamo la pronuncia “hors”) un orso .

Immaginate Furia il cavallo che prende a ceffoni l’orso. Divertente eh? Bhe, sappiate che più le vostre immagini sono divertenti, colorate, strane più saranno efficaci!
E’ importantissimo però chiudere gli occhi e visualizzare la scena come se stesse accadendo davanti ai nostri occhi, visualizzando nei dettagli una o due volte.



                          
QUESTA IMMAGINE SIGNIFICA “DOTTORE” e SI PRONUNCIA “dài”

Se volessimo associare la pronuncia al suo significato potremmo immaginare di esserci fatti molto male , che in nostro aiuto sia arrivato il medico e che noi accecati dal dolore,per incitarlo a curarci gli urliamo forte “DAI DAI DAI!!!!”. In questo caso abbiamo memorizzato la pronuncia con il significato. Per gli ideogrammi però bisogna aggiungere un altro fondamentale dato: la scrittura: Potremmo immaginare questo simbolo come il corpo di un uomo con il busto molto sottile, il collo lunghissimo, con un’acconciatura strana (i capelli a punta) e un piede enorme mentre l’altro molto piccolo. E se questo uomo fosse il nostro dottore di fiducia? Oppure un dottore che conosciamo molto bene?sarebbe molto più semplice immaginarlo. Chiudete gli occhi e visualizzate questa scena nitidamente nella vostra mente. Come è stato?difficile?

ecco qui i dettagli evidenziati: testa, capelli, piede.














QUESTA IMMAGINE SGNIFICA “AMICO” e si pronuncia “yòu”.

In questa associazione non spiegherò come memorizzare pronuncia e significato. Non per cattiveria ma perché mi permette di introdurre un argomento importante dopo.
Per memorizzare l’immagine legata al significato invece : se guardate attentamente l’ideogramma potrete scorgere l’immagine di un omino che con le braccia aperte e con una gamba fatta “a uncino” salta un ostacolo. Non lo vedete?






E se questo omino fosse il mio migliore amico? Immaginatelo mentre con una gamba “bionica” salta un grosso ostacolo giallo ad una gara. Facile ed immediato.







E ora un esempio di ideogrammi giapponesi.

Nell’alfabeto giapponese questo “hiragana” significa “sa”

non so voi ma io ci vedo il profilo di una strega con il naso a punta (e anche “simara”che lo ha segnalato per prima nel suo commento.)








ecco la strega con tanto di cappello!

Qui non si discute l’efficacia della tecnica di per sé, ma si discute la possibilità di applicarla. Mi spiego meglio (ecco l’argomento che volevo introdurre). Se avete provato da soli a trovare un immagine per la pronuncia degli ideogrammi sono sicuro che probabilmente almeno il 99% di voi ha trovato delle difficoltà. E questo perché? Per svariati motivi. 

Secondo voi perché ci sono aziende che ogni mese fanno dei corsi interi su questi argomenti?Semplicemente perché è vero che le tecniche sono utilissime, ma è altrettanto vero che bisogna avere qualcuno che ci insegni ad applicarle, che ci segua mentre impariamo, che corregga i nostri errori prima che diventino scomode abitudini. Se volessi imparare a nuotare di certo non cercherei di farlo leggendo un libro, guardando un video o leggendo su internet come si fa. Prenderei lezioni, mi metterei nelle mani di un esperto. E invece purtroppo oggigiorno sul web circolano video, audiocassette, dvd che promettono di insegnare tutto esattamente come seguire un corso “live”. E invece non è vero. Perché fino a prova contraria il dvd non risponderà mai a nessuna domanda io gli ponga anche se in diverse lingue. E nemmeno il libro! Ma sui libri sono già più ottimista. Credo che da un libro si possano trarre spunti interessanti una volta frequentato un corso (magari si possono trovare applicazioni un po’ più specifiche) oppure che il libro possa in alcuni casi incuriosire a tal punto da volerne sapere di più. Insomma…state attenti a chi vi propone il “fai da te”, non è sempre garanzia di risultati!!



21 commenti:

  1. Mentre leggevo l'articolo, davvero molto interessante, mi stavo appunto dicendo che la teoria è molto semplice, l'applicazione, se non sei molto creativo può essere complessa. Infatti so che in questi corsi sulle tecniche di memoria una parte del programma consiste nell'apprendimento di alcune tecniche che servono a sviluppare tantissimo la creatività. Sono capacità innate che però qualcuno ti deve aiutare a esprimere. Sono d'acordo che da un libro o da internet il risultato non possa minimamente essere paragonato a quello che si può ottenere facendosi seguire da un esperto.
    Grazie per le dritte e continua così!!

    RispondiElimina
  2. helicotterista28 ottobre 2010 23:17

    non avevo mai pensato di apprendere le informazioni in questo modo.. sembra molto interessante. Ho seguito la procedura... Vediamo se domani me li ricordo!!!

    RispondiElimina
  3. Complimenti che bell'articolo!
    Hai spiegato questa tecnica con molta semplicità e sembra davvero facile ed efficace da utilizzare!
    Io odio le lingue, ma devo preparare l'esame di inglese per l'università tra cui un elenco di vocaboli, visto come lo spieghi sembra davvero fattibile già per la sessione di gennaio!
    Grazie degli spunti ora chiudo il computer e provo subito ad applicare quello che hai scritto!

    RispondiElimina
  4. Le tecniche di apprendimento efficace sono veramente efficaci, parlo per esperienza diretta!

    RispondiElimina
  5. io non credo che mi metterò a studiare il cinese per ora, però devo dire che dopo aver imparato le tecniche studiare una lingua stranierà non mi sembra più così complicato come prima, per me le lingue straniere sono sempre state una preoccupazione mentre dopo aver scoperto le tecniche non mi sembra più così impossibile impararle, anzi mi sembra facile!

    RispondiElimina
  6. Certo che le potenzialità della nostra mente associate ad un po' di creatività portano veramente a risultati incredibili...

    RispondiElimina
  7. Io ho fatto memorizzare ideogrammi in cinese in questo modo. I 20 ideog. in 1h (e ricordati 5 gg dopo) sono diventati 20 in 15min ricordandone tutti e 20 dopo 2 settimane!!!! Se questo non è un risultato motivante...!

    RispondiElimina
  8. Fighissimo. Non avevo mai pensato di convertire i simboli in immagini più concrete

    RispondiElimina
  9. ma quanto è difficile il cinese!! basta cambiare un minimo dettaglio ad un ideogramma che la parola cambia di significato da "prugna" a "forza"!!! incredibile! :)

    RispondiElimina
  10. grazie per questo articolo! sto studiando il cinese e non sapete quanta difficoltà con gli ideogrammi! mi voglio informare su queste tecniche, un corso mi ci vorrebbe proprio!

    RispondiElimina
  11. Che bello! Sono daccordo con M ci vuole un sacco di creatività.... e svilupparla è veramente divertentissimo!

    RispondiElimina
  12. ne hai proprio voglia se ti metti a fare cinese!!!!

    RispondiElimina
  13. ma pensa che cosa creativa!!io non mi sono mai cimentata nello studio di queste lingue perchè le reputo troppo difficili e diverse da quelle indoeuropee,ma effettivamente memorizzando in questo modo sarebbe tutto molto più semplice!

    RispondiElimina
  14. meno male che più fai e più deventi veloce, secondo me, senza ci metteresti un sacco di tempo con la ripetizione, preso dalla noia dalla lascerei dopo poco!!

    RispondiElimina
  15. Assolutamente concorde nel dire che non si può imparare qualcosa di pratico da libri, pc, etc..come nel nuoto o nella guida hai bisogno dell'istruttore vicino che ti guida. è l'unico modo per imparare davvero!

    RispondiElimina
  16. io mi stavo preparando per un colloquio di lavoro in un settore in cui non ho mai operato. Poi guardo bene le loro richieste e vedo che loro volevano 2 lingue straniere, mentre io ne parlavo una sola. Beh avevo ancora una settimana di tempo così mi sono attrezzato e in 3 giorni ho studiato 1600 vocaboli di francese e nei giorni restanti ho guardato dei film in lingua per migliorare la pronuncia e imparare qualche modo di dire. Beh ora (anche se non parlo francese da 3 mesi) sono perfettamente in grado di ricordarmi tutti i vocaboli che ho memorizzato con le tecniche di apprendimento e tutto questo l'ho fatto veramente con tanta facilità e divertimento!!!! Queste tecniche sono veramente utilissime!!!

    RispondiElimina
  17. Wow...io non pensavo si potessero memorizzare così anche gli ideogrammi cinesi...Questo vuol dire che posso anche studiare le lingue orientali in poco tempo ma soprattutto così me le posso ricordare!

    RispondiElimina
  18. Che belli quest'esempi!Grazie mille sembra divertente, ora ci provo anch'io, anche se sono convinta che senza un corso non si ottengono gli stessi risultati!

    RispondiElimina
  19. Che belli questi esempi,grazie! mi è venuta voglia di provarci,ma ho qualche problema con l fantasia, non so se riuscirò a fare cose così creative;)

    RispondiElimina
  20. Wow mi sembra veramente bello,questi esempi rendono bene l'idea, e mi è venuta voglia di provare subito, anche se non credo di avere abbastanza creatività!

    RispondiElimina